Shopping cart

0

Cart

  • 0 item

Nessun prodotto nel carrello.

All categories
 Final Fantasy 7 Rebirth: Deeper Into Darkness Walkthrough (Capitolo 3)

Nel terzo capitolo di Final Fantasy 7 Rebirth, Cloud e i suoi amici devono attraversare le Miniere di Mythril.

QUI TROVATE UNA COLLEZIONE UNICA DI CARD DEDICATE A FINAL FANTASY VII REBIRTH

Dopo aver completato il secondo capitolo di Final Fantasy 7 Rebirth, il gioco farà una pausa temporanea dal formato open world. Nel terzo capitolo, Deeper Into the Darkness, esplorerete le Mythril Mines alla ricerca di una via d’accesso all’altro lato. Le misteriose figure vestite di nero sembrano dirigersi da qualche parte e questa è l’unica pista che Cloud e gli altri hanno a disposizione per cercare Sephiroth.

Nonostante sia più lineare rispetto al capitolo precedente, in questo capitolo c’è molto terreno da coprire e ostacoli da superare. Ecco quindi cosa aspettarsi all’inizio di “Più in profondità nelle tenebre”.

Esplorare le miniere

Una volta terminata la scena, dirigetevi verso le miniere. Più avanti nelle miniere ci sono un’area di sosta e un distributore automatico, quindi usateli se necessario. Quando siete pronti a procedere, proseguite fino a incontrare un gruppo di persone in tunica. Una volta che vi sarete avvicinati abbastanza, verrà riprodotta una cutscene e Barret e Red XIII lasceranno temporaneamente il gruppo.

Quando Barrett e Red XIII lasceranno il vostro gruppo, sarete temporaneamente impossibilitati a viaggiare velocemente. Tenetelo a mente se non siete pronti a procedere.

Seguite il tunnel fino a raggiungere una serie di scale rotte e uno spazio stretto che conduce a una parte isolata della mappa. Quando raggiungete l’altro lato, guardate a sinistra in fondo ai gradini per trovare la materia blu. Dopodiché, scendete la scala ed eliminate i due mostri in agguato sul fondo. Prima di scendere la scala vicina, assicuratevi di aprire il forziere viola e di prendere i guanti di silfide.

Dopo aver sceso un’altra scala, attraversate il tunnel e saccheggiate il forziere. Voltatevi e dirigetevi a ovest verso il tunnel con il cartello “Lavoratori” sopra di esso. Nella prossima area c’è un Ogre. Pur non essendo resistente come Midgardsormr, l’Ogre può infliggere molti danni. È debole ai danni da fuoco, quindi utilizzate qualsiasi magia o abilità che infligga danni da fuoco per abbatterlo rapidamente.

Come superare la scala e l’ascensore rotto

Proseguite lungo il tunnel e seguite le tracce del carrello da miniera. Alla fine, raggiungerete un grosso carrello da miniera che blocca il percorso. Tenete premuto L2 e tiratelo indietro nel tunnel. Dopo aver spinto il carrello oltre almeno due serie di travi di sostegno, ci sarà abbastanza spazio per passare. Dopo una breve cutscene, andate a sinistra attraverso il ponte e affrontate i mostri sull’altro lato.

Proprio dove avete combattuto i mostri, ci sono una scala e un ascensore. Purtroppo entrambi sono rotti e non possono essere utilizzati. Saccheggiate il forziere accanto all’ascensore e poi andate a sinistra verso quello che sembra un vicolo cieco. Passate accanto al lato sinistro del carrello della miniera e spingetelo lungo i binari verso il punto in cui si trova la scala rotta. Quando vedrete apparire il simbolo blu sulla parte superiore del carrello da miniera, potrete usarlo per salire oltre la scala rotta e salire sulla piattaforma sovrastante.

Dall’altra parte e salendo le scale, incontrerete due orchi. Dopo esservi liberati di loro, salite la scala e percorrete la piattaforma inclinata. Seguite questo percorso e raggiungerete una stazione di sosta con un paio di distributori automatici. Mentre salite le scale, spostatevi verso il cerchio blu per ascoltare la conversazione. Dopo la scena finale, ci sarà uno scontro con il boss.

Come battere Rude ed Elena

All’inizio, Rude si concentrerà sugli attacchi in mischia, mentre Elena mescolerà attacchi in mischia e attacchi a distanza con i pugnali. Di tanto in tanto salterà in aria e lancerà granate stordenti a terra, da cui dovrà allontanarsi perché non possono essere bloccate. Rude utilizzerà periodicamente lo Spirit Geyser, che provoca la formazione di nuvole di energia gialla in punti casuali. Anche questo attacco deve essere schivato.

Rude è debole ai danni dell’aria, mentre Elena è debole ai fulmini. Continuate a combatterli schivando i loro attacchi fino a quando non appare un filmato di combattimento. A questo punto, Elena e Rude entreranno nella posizione Atlante e useranno Petite Powerhouse. Durante questo periodo, Elena non può essere bersagliata. Quando Elena avrà finito di caricare questa abilità, colpirà tutti e tre i membri del party. Concentratevi sul far barcollare Rude o Elena, perché è difficile fare entrambe le cose allo stesso tempo.

Una volta che uno di loro è stato sconfitto, usate Limit Breaks o Synergy su di loro per infliggere il maggior numero di danni possibile. Una volta sconfitto uno di loro, il combattimento diventa molto più semplice.

Come sfuggire agli abissi

QUI TROVATE UNA COLLEZIONE UNICA DI CARD DEDICATE A FINAL FANTASY VII REBIRTH

Dopo la fine della scena tagliata, si avrà il controllo di Barret mentre lui e Red XIII cercano un modo per risalire e fuggire dalle profondità. Andate avanti fino al distributore automatico e aprite lo scrigno accanto ad esso per ricevere il Collare del ribelle. C’è anche una stazione di riposo proprio accanto ai distributori automatici.

Durante l’esplorazione delle profondità, vedrete periodicamente apparire sullo schermo un cerchio blu con una freccia. La freccia indica la direzione dei cristalli che Barret può distruggere con la sua pistola. Seguite il sentiero e andate a nord-est. Saltate in acqua e nuotate fino all’altra sponda. Arrampicatevi sulle sporgenze e poi andate a est. Il diamante blu indicherà un’area in cui è possibile arrampicarsi. Una volta arrivati in cima, avvicinatevi alle rocce e usate la pistola di Barret per distruggerle.

Per avanzare, cercate un altro albero su cui arrampicarvi, come illustrato nell’immagine qui sopra. Questo vi permetterà di andare più in alto. Attraversate il tunnel successivo e affrontate i nemici che vi si parano davanti. Mentre attraversate questo tunnel, cercate un forziere sulla sinistra che contiene ossa di bestia. Alla fine, raggiungerete un vicolo cieco con una leva accanto a due binari del carrello da miniera.

Questa leva vi permetterà di cambiare i binari del carrello vicino in modo da poterlo usare per salire sulla sporgenza altrimenti inaccessibile. La leva può anche essere usata per spostare il carrello da miniera in una posizione in cui si può reclamare un forziere che contiene un giubbotto antiproiettile. Continuate a percorrere gli stretti tunnel oltre questo punto e affrontate un Ogre che sorveglia l’area. La roccia che blocca la strada può essere distrutta con la pistola di Barret.

Avvicinatevi al lato della scogliera per attivare una cutscene. Una volta terminata, girate a sinistra e usate la pistola di Barret per staccare le due scale bloccate. Salite la scala ed entrate nella piccola stanza laterale con il carrello da miniera. Usate la leva per aprire il cancello e poi spingete il carrello delle mine fuori. Distruggete la roccia che blocca la strada e continuate a spingere il carrello. Sulla destra, su una balconata, c’è un forziere che contiene un’alta moneta.

Continuate a spingere il carrello da miniera finché non troverete un punto con un’altra leva. Spingete il carrello fino alla fine del percorso e poi tirate la leva per cambiare il percorso. Spingete il carrello finché non si attiva una scena tagliente e il ponte si alza per Cloud e gli altri. Tornate nella stanza dove c’era il carrello della miniera. Aerith tirerà la leva e il cancello che blocca il percorso si aprirà. Assicuratevi di prendere il materiale del fulmine mentre uscite. Quando entrerete in un’area ampia e aperta, potrete probabilmente immaginare cosa sta per accadere.

Come battere il Golem di Mythril

All’inizio del combattimento, potrete attaccare solo la testa del Golem di Mythril. Attaccatela finché non esaurisce la sua salute, poi potrete concentrarvi sul Golem di Mythril stesso. Spostatevi quando vi colpisce con il braccio. Una volta distrutta la testa, sarà molto più facile far barcollare il boss. Scatenate il maggior numero di danni possibile mentre è barcollato.

Quando il Golem di Mythril si riprende dal barcollamento, la sua testa si rigenera. Allontanatevi dal boss quando usa il Myhtril Hammer. Tenete d’occhio le rocce incandescenti che cadono a terra, perché esplodono pochi secondi dopo. Con l’avanzare del combattimento, il Golem di Mythril avrà nuove parti che possono essere prese di mira: la colonna vertebrale e il braccio destro. Distruggendo queste parti si disabiliteranno alcune delle abilità di Mythril Golem.

Una volta distrutte le altre parti del corpo, concentratevi di nuovo sulla testa e distruggetela per far barcollare Mythril Golem. Conservate alcune delle vostre abilità più potenti, come l’Interruzione di Limite, per quando è barcollato, in modo da poter infliggere il maggior numero di danni possibile mentre il boss non può reagire. Ripetete il processo di distruzione della sua testa, di barcollamento e di infliggere danni finché il boss non muore.

Raggiungere gli altri

Attraversando il ponte appena creato, vi ritroverete nell’area in cui Aerith ha aperto il cancello. Superate la leva e saccheggiate il forziere vicino per ottenere il minerale di mythril. Camminate lungo la stretta piattaforma e avvicinatevi al resto del gruppo. Si attiverà un’altra cutscene e si avrà di nuovo il pieno controllo dell’intero gruppo. Continuate a percorrere il tunnel davanti a voi e affrontate gli orchi.

Man mano che si prosegue nel tunnel, la luce diventerà molto più intensa, poiché la luce del giorno si diffonde nelle miniere dall’uscita. Una volta usciti all’esterno e avvicinati alle figure vestite di nero, inizierete il quarto capitolo di Final Fantasy 7 Rebirth.

QUI TROVATE UNA COLLEZIONE UNICA DI CARD DEDICATE A FINAL FANTASY VII REBIRTH

1 Comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Releated Posts