Shopping cart

0

Cart

  • 0 item

Nessun prodotto nel carrello.

All categories

Come Scontornare su Photoshop – Guida tutorial in Italiano

Benvenuti alla nostra guida su come scontornare un’immagine utilizzando uno dei software di editing più popolari al mondo: Photoshop. Che tu sia un fotografo professionista o solo un appassionato di grafica, questo tutorial ti aiuterà a imparare passo dopo passo come creare immagini mozzafiato rimuovendo lo sfondo indesiderato. Continua a leggere per scoprire tutti i segreti e le tecniche necessarie per diventare un esperto del scontorno in Photoshop!

Cosa ti serve

Per prima cosa, vediamo di capire di cosa avrai bisogno per iniziare a scontornare le tue immagini su Photoshop. Innanzitutto, ovviamente, ti servirà una copia del software stesso. Se non lo hai ancora installato sul tuo computer, puoi acquistarlo o scaricare la versione di prova gratuita dal sito ufficiale.

Una volta che hai Photoshop installato e pronto all’uso, dovrai assicurarti anche di avere un’immagine da scontornare. Può essere qualsiasi tipo di foto o disegno – l’importante è che tu abbia diritti d’autore per utilizzarla!

Potrebbe esserti utile conoscere alcune funzionalità base del software come i livelli (layers), gli strumenti di selezione e il pannello delle proprietà (properties panel). Questo ti consentirà di lavorare con più precisione e rapidità nel processo di scontorno.

Infine, sebbene non sia strettamente necessario ma sicuramente consigliabile se vuoi approfondire ulteriormente le tue conoscenze su questo argomento: esistono moltissimi tutorial online gratuiti che possono aiutarti ad apprendere tecniche avanzate ed efficaci per migliorare il tuo lavoro.

Aprire l’immagine in Photoshop

Aprire l’immagine in Photoshop è il primo passo per scontornare un’immagine con successo. Prima di tutto, assicurati di avere la versione più recente di Photoshop installata sul tuo computer.

Una volta che hai aperto il programma, clicca su “File” nella barra dei menu e seleziona “Apri”. A questo punto, cerca l’immagine da scontornare sul tuo computer e fai doppio clic su di essa.

L’immagine verrà caricata in Photoshop e apparirà sulla tua schermata. Se vuoi ingrandire o ridurre l’immagine per lavorarci meglio, utilizza lo strumento Zoom presente nella barra degli strumenti a sinistra dello schermo.

In alternativa, puoi anche premere i tasti Ctrl + “+” sulla tastiera per ingrandire l’immagine o Ctrl + “-” per ridurla. Ricorda che è importante visualizzare ogni dettaglio dell’immagine prima di procedere al ritaglio.

Assicurati anche di salvare una copia della tua immagine originale prima di modificare qualsiasi cosa nel caso si verifichino problemi durante il processo di scontorno.

Usare lo strumento

Usare lo strumento

Ora che abbiamo aperto l’immagine in Photoshop, possiamo iniziare a scontornarla. Per fare ciò, useremo il famoso strumento “La Bacchetta Magica” o “La Selezione Rapida”.

Con questo strumento potremo selezionare rapidamente le parti dell’immagine che vogliamo scontornare. Tuttavia, è importante notare che se l’immagine ha molti dettagli e sfumature di colore simili, la selezione potrebbe non essere perfetta.

Ecco perché consiglio di utilizzare anche gli altri strumenti come la matita per disegnare manualmente i bordi del soggetto da ritagliare o il pennello per cancellare eventuali errori nella selezione.

Per evitare spiacevoli sorprese alla fine della lavorazione, è importante controllarsi spesso zoomando sulla selezione ed esaminandola attentamente.

Una volta soddisfatti della nostra selezione possiamo procedere al ritaglio dell’immagine usando lo strumento “Ritaglia” oppure dal menu “Modifica > Ritaglia Immagine”.

Ricorda sempre di salvare una copia dell’originale prima di procedere con le operazioni di modifica e scontorno!

Ritagliare l’immagine

Una volta che hai usato lo strumento di selezione per delimitare l’area da ritagliare, arriva il momento di eseguire l’operazione vera e propria.

Per farlo, puoi utilizzare la funzionalità “Ritaglio” presente in Photoshop: basta premere il tasto Invio sulla tastiera o fare clic sul pulsante Ritaglia nella barra degli strumenti.

A questo punto, noterai che l’immagine verrà automaticamente ridimensionata all’interno della selezione effettuata precedentemente.

Se invece preferisci conservare le dimensioni originali dell’immagine anche dopo averla ritagliata, ti consiglio di utilizzare lo strumento “Taglierina”, anch’esso presente nella barra degli strumenti.

In questo modo potrai scegliere manualmente le dimensioni dell’immagine ritagliata prima di eseguire l’operazione definitiva.

Non dimenticare poi che puoi sempre annullare un’azione con Ctrl+Z (Windows) o Cmd+Z (Mac), così da correggere eventuali imperfezioni nel processo di taglio.

Infine, una volta completato il ritaglio dell’immagine secondo le tue preferenze e necessità specifiche, potrai passare alla fase successiva e aggiungere dei bordi all’immagine stessa.

Aggiungere un bordo all’immagine

Aggiungere un bordo all’immagine è un modo fantastico per far risaltare il tuo lavoro e renderlo ancora più accattivante. In Photoshop, ci sono diversi modi per aggiungere un bordo alle tue immagini.

Il primo passaggio è quello di selezionare l’immagine a cui desideri aggiungere il bordo. Successivamente, clicca sulla scheda “Livelli” nella barra degli strumenti di Photoshop e crea un nuovo livello vuoto sopra l’immagine originale.

Adesso puoi scegliere il colore del tuo bordo utilizzando lo strumento “Riempi”. Scegli una tonalità che si abbina bene con la tua immagine o usa semplicemente il bianco o il nero se preferisci.

Dopo aver scelto il colore del tuo bordo, imposta la larghezza del pennello nel pannello delle proprietà dell’area attiva. Usa lo strumento Pennello per disegnare intorno ai confini della tua immagine creando così i margini.

Infine, salva l’immagine con il nuovo bordo tramite la funzione “Salva come”. Ricorda sempre di salvare una copia dell’originale prima di apportare modifiche al file!

Aggiungere un bordo all’immagine può sembrare semplice ma in realtà richiede molta cura e precisione affinché risulti perfetto. Assicurati sempre di prenderti tutto il tempo necessario per ottenere risultati eccezionali!

Salvare l’immagine

Una volta che hai scontornato l’immagine e aggiunto il bordo, è giunto il momento di salvare il tuo lavoro. Per farlo, vai su File > Salva con nome e scegli un formato di file. Se vuoi mantenere la trasparenza dell’immagine, assicurati di selezionare un formato come PNG.

In alternativa, puoi anche usare la funzione “Salva per Web” se desideri ottimizzare l’immagine per la pubblicazione online. Questa opzione ti consente di regolare i livelli di compressione dell’immagine in modo da ottenere una buona qualità visiva senza sacrificare troppo le prestazioni del sito web.

Ricorda sempre di dare un nome significativo all’immagine quando la salvi per evitare confusione in futuro. Ad esempio, se stai lavorando a una foto del tuo prodotto principale, potresti chiamarla “prodotto-nome.jpg”.

Infine, assicurati sempre di salvare una copia originale dell’immagine nel caso tu voglia tornare indietro e apportare ulteriori modifiche in seguito. In questo modo avrai sempre a disposizione una versione pulita dall’inizio.

Salvando correttamente il tuo lavoro garantirai che non ci sia alcuna perdita dei dati o della qualità delle immagini nel processo finale!

Conclusione

Per concludere, lo scontorno di un’immagine può sembrare una procedura complessa a prima vista, ma seguendo questi semplici passaggi potrai farlo senza problemi utilizzando Photoshop. Ricorda che la pratica rende perfetti e non avere paura di sperimentare diverse tecniche per trovare quella che funziona meglio per te.

Non dimenticare l’importanza di un buon SEO quando si pubblica il tuo contenuto online. Utilizza parole chiave appropriate e assicurati di ottimizzare le immagini per aumentare la visibilità del tuo blog post sui motori di ricerca.

Speriamo che questa guida ti sia stata utile e ti auguriamo buona fortuna nel creare immagini mozzafiato!

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Releated Posts